Pensieri in Libertà

di Nino Chiocchio

Raccolta di pensieri e riflessioni di Nino Chiocchio, ricercatore e scrittore di storia cocullese.

Leggi Presentazione

#9 - 27/10/2020
Autore: Nino Chiocchio

Egoismo e ipocrisia

Ho acceso sempre l’apparecchio televisivo nella vana attesa di una buona notizia, ma son rimasto sempre deluso: un capetto batte le mani a degli enormi autocarri che trasportano missili nucleari, un altro dice che siamo usciti dalla pandemia mentre lui c’era entrato e, grazie ad una costosa terapia che a me non avrebbero fatto, ne è uscito fuori. In fondo c’è da credere che, in un mondo di pazzi, [continua...]

#8 - 19/10/2020
Autore: Nino Chiocchio

Arancella o aracella?

Al disco del centralino telefonico del Comune (200 residenti) manca un numero: quello dell’Ufficio Toponomastica. Lo notai giorni fa, quando ebbi modo di osservare, affisso su un muro, un grosso manifesto riproducente il nucleo abitato di Cocullo. Nella carta topografica debitamente ingrandita figuravano alcune vie, rue e piazze con intitolazioni alterate o improprie o assenti (!) perché di loro n [continua...]

#7 - 15/10/2020
Autore: Nino Chiocchio

Banditismo a Cocullo
(inquadrato in una piccola cornice storica)

Esula dal banditismo, ma assume grande rilievo nella cornice storica locale, un accadimento importantissimo che val la pena ricordare e che, oltre tutto, comporta la citazione di date molto distanti fra loro.
E’ ormai acclarato che nel ‘600 il primo giovedì di maggio, fino alla seconda metà del ‘700 (1781-82?), era dedicato dalla Chiesa alla Madonna delle Grazie: lo attestano molte delibere [continua...]

#6 - 13/10/2020
Autore: Nino Chiocchio

Società circoncisa

Fin dalla formazione dello Stato Unitario (1861), i responsabili della cosa pubblica si resero conto che la preparazione della gioventù esigeva l’importanza del Ministero dell’Istruzione Pubblica. Ma dai primi anni del ‘960 la Scuola cominciò a declinare ed ora mi sembra che a quel dicastero sia riservata una sedia sgangherata, fra tante poltrone affossate. Si chiama della pubblica istruzione senz [continua...]

#5 - 06/10/2020
Autore: Nino Chiocchio

L'antico ratto delle Sabine e i paesi moderni

In tempi pre-mitologici il maschio e la femmina persero le sembianze e gli attributi animaleschi, ma non quelli radicati nella struttura originaria. All’inizio brucarono l’erba sui prati, ma ben presto si accorsero che la posizione eretta non impediva di poter brucare, ed anche più comodamente e sofisticatamente, magari dopo essersi riposati, ricorrendo all’”eterno femminino”. Quando poi essi eb [continua...]

| Articoli 1-5 di 9 | ► Meno Recenti |
Condividi il blog: Pensieri in Libertà
Condividi su Facebook

Condividi su Twitter

Condividi via e-Mail

Condividi via WhatsApp