Pensieri in Libertà di un Ottuagenario

di Nino Chiocchio

Raccolta di pensieri e riflessioni di Nino Chiocchio, ricercatore e scrittore di storia cocullese.

Leggi Presentazione

#24 - 26/01/2021
Adolescenza

Adolescenza

Purtroppo quell’età non è uguale per tutti i bimbi. La leggendaria cicogna si è fatta vecchia, per sopravvivere ha fatto un passo in avanti ed è diventata un fiocco appeso alle porte e poi una favola (spesso brutta); poche volte riemerge dal torpore della sbronza a cui l’aveva costretta la disperazione. Ma ormai lo stato in cui è ridotta l’ha resa velleitaria; è divenuta arcigna quando volteggia s [continua...]

#23 - 19/01/2021
Il Pagus

Il Pagus

Sin dal tempo degli Italici esistevano vasti comprensori suddivisi in vari nuclei abitati della stessa tribù; poi, sotto l’impero romano, queste “civitates” si chiamarono “pagi” e i nuclei si frazionarono in “vici”. Scrive un docente di Archeologia nell’Università di Liegi (il quale ha fotografato e descritto questa parte dell’Abruzzo con foto a raggi infrarossi scattate dall’aereo): Nella Vall [continua...]

#22 - 11/01/2021

Monte Titolo

Questo pensierino non è uno scritto nostalgico, ma un monito: mi è stato suggerito dalla riflessione sullo stato di abbandono di un tipo di economia che, come ho avuto modo di scrivere, ha soffocato i paesetti di montagna. Il famoso economista inglese Ricardo scrisse press’a poco che l’animale, e quindi anche l’uomo, finisce se abbandona la terra. Fu un profeta e lui stesso lasciò una comoda e [continua...]

#21 - 05/01/2021

Il borgo (ignorato)

Nel calderone della fantasia bolle una polenta ed erutta schizzi. Questi evocano una miscela di ricordanze: reperti, memorie, leggende, documenti. Schizzano qua e là, disordinatamente, slegati nelle apparenze che ti portano ad una intuizione e magari ad una realtà che fu: e allora la polenta è pronta. Già, perché quei ruderi oggi sembrano inanimati e nello stesso tempo sono troppo eloquenti.
[continua...]

#20 - 28/12/2020

Sant' Mann'
(toponimi, iconografia e transumanza)

San Marco nacque a Trani (Puglia) e fu martirizzato presso Ceprano (Basso Lazio) una cinquantina di anni dopo. Il “Martirologio Romano” ricorda San Mago vescovo di Anagni. La sua famiglia non era agiata e lui, ancora adolescente, fu avviato alla pastorizia, un lavoro svolto nella serenità e nella contemplazione che presto trasformò Magno in pastore di anime.
L’impero romano aveva imposto la [continua...]

| Articoli 1-5 di 24 | ► Meno Recenti | ► Fine |
Condividi il blog: Pensieri in Libertà di un Ottuagenario
Condividi su Facebook

Condividi su Twitter

Condividi via e-Mail

Condividi via WhatsApp