Pensieri in Libertà di un Ottuagenario

di Nino Chiocchio

Raccolta di pensieri e riflessioni di Nino Chiocchio, ricercatore e scrittore di storia cocullese.

Leggi Presentazione

#58 - 21/09/2021

A Pasquino e a Marforio

“NON PER NOI, MA PER LA TUA GLORIA.- Pare che la nostra valle, in tutta la sua estensione da Nord a Sud, sia amministrata da persone prive di serietà e dignità”. Così esordisce, in un pistolotto a firma di Pasquino e Marforio apparso su questa Rivista in linea del 15.9.2021 un Templare (il motto dei Templari era “Non nobis Domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam”- Non a noi, o Signore, ma al [continua...]

#57 - 14/09/2021

Est modus in rebus...

Caro Orazio, è cosa vana suggerire moderazione e saggezza a chi non è moderato né saggio; anzi, il monito, la sollecitazione lo spingono nella direzione sbagliata e magari coinvolge nelle sue iniziative qualche credulone o qualche superficiale o qualche sprovveduto. Passi per chi è nato da genitori a cui i loro avi non avevano tramandato le storie e le leggende del paese, passi dunque per i giovan [continua...]

#56 - 07/09/2021

Terremoti e Sant'Amico a Valle Casale

I terremoti che hanno colpito l’Italia centromeridionale fino all’XI secolo non sono stati registrati (a parte quelli tramandati da autori classici in tutte le parti del mondo), pure se molti studiosi ritengono che essi, come tutte le calamità, si possano identificare nei prodigi descritti dai monaci (che li spiegavano con castighi di Dio) o da semplici cronisti o non avevano alcuna spiegazione se [continua...]

#55 - 31/08/2021

Panem et Circenses

Chiedo scusa a chi si annoia all’ascolto delle geremiadi, ma il maledetto vizio di soffrire di nostalgia mi riporta continuamente ai tempi (70/80 anni sembrano almeno due millenni!!!) di quando ci trovavamo su un pianeta e non su una palla sgonfia e ovalizzata da calciatori ubriachi, i quali tuttavia, grazie all’arbitraggio scandaloso della Dea Fortuna, sono riusciti ad eliminare la primavera e l’ [continua...]

#54 - 24/08/2021

Il Castello di Cocullo
3a Puntata, II Parte: Pietro di Celano e Marano di Antonio di Cocullo

Ecco, ma la stirpe dei Ruggeri era proprio scomparsa in seguito alla privazione dei loro feudi o si prolungò con discendenti fuggitivi e dispersi? Con la Bolla del 13 marzo 1596 (Vedi nota 1, in fondo al testo) il Vicario Generale dell’Ordine dei Predicatori Padre Isareio conferiva il riconoscimento dell’autorità ecclesiastica alla Confraternita del SS.mo Nome di Dio, istituita dai Coculles [continua...]

| Articoli 1-5 di 58 | ► Meno Recenti | ► Fine |
Condividi il blog: Pensieri in Libertà di un Ottuagenario
Condividi su Facebook

Condividi su Twitter

Condividi via e-Mail

Condividi via WhatsApp